Benefici e proprietà dell’olio di argan

Sole, alte temperature e sabbia trasportata dal vento: fin dall’antichità le popolazioni del nord Africa per proteggere la loro pelle dall’implacabile clima del deserto, sfruttavano gli incredibili benefici e proprietà dell’olio di argan.

Ottenuto dalla lavorazione artigianale dei semi dell’argania spinosa, che cresce solo in Marocco, è anche soprannominato “oro del deserto” poiché estremamente raro e prezioso; servono, infatti, 87 chili di bacche per produrre un litro di olio puro. Per mantenerne intatta la composizione biochimica ed ottenere un prodotto di qualità eccellente, l’olio di argan viene lavorato attraverso la spremitura a freddo dei semi, un antico processo svolto con una macina in pietra dalle donne marocchine.

La rarità e la complessità della lavorazione giustificano il valore materiale, ma ciò che rende l’olio di argan così ricercato dalle industrie cosmetiche, sono le sue proprietà intrinseche, che lo rendono un ingrediente quasi magico per la bellezza e la cura del corpo.

Scegliere l’olio di argan puro significa donare alla propria pelle nutrimento e idratazione naturali, grazie a principi attivi capaci di agire in profondità per dare sollievo e protezione senza pari.

Semi di argan per olio

Vitamine e acidi grassi: le ricche proprietà dell’olio di argan

Vitamina E, vitamina A, oltre a diversi acidi grassi essenziali, tra cui fitosteroli, squalene, polifenoli ed omega-6: impossibile per una crema creata in laboratorio eguagliare una formula così ricca e completa. L’olio di argan è considerato un antirughe naturale, la sua composizione è ricca di antiossidanti, che contrastano la formazione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento, e di sostanze idratanti, che incrementano la produzione di collagene e mantengono le fibre elastiche, aiutando così la pelle del viso a rimanere fresca e giovane nel tempo.

Gli acidi grassi insaturi rendono l’olio di argan un ottimo emolliente naturale che, agendo negli strati più profondi dell’epidermide, la rende morbida ed elastica senza ungerla o lasciare macchie e residui. Rispetto ad altri oli vegetali è senza dubbio più pratico e versatile; l’olio d’oliva, ad esempio, sebbene sia anch’esso ricco di vitamina E, lascia la pelle appiccicosa a lungo dopo l’applicazione, rendendo impossibile vestirsi o truccarsi. Al contrario l’olio di argan si assorbe velocemente, lasciando come unica traccia una pelle liscia come seta.

I benefici di una dolce idratazione per le pelli delicate

Applicato sulle pelli delicate, l’olio di argan contribuisce a lenire le infiammazioni ed il prurito dovuti ad allergie o problemi cutanei, tanto da essere sempre più utilizzato e consigliato da dermatologi e medici estetici. L’olio puro è consigliato anche in casi di malattie dermatologiche, come eczemi e psoriasi, poiché lascia l’epidermide delicatamente idratata, senza occludere i pori o impedire la traspirazione. Come l’olio di mandorle dolci, anche l’argan può essere utilizzato su pelli soggette a reazioni allergiche, tuttavia, oltre a non contenere allergeni, possiede un patrimonio nettamente superiore di sostanze nutritive.

Essendo un prodotto completamente naturale, può essere utilizzato anche da chi ha bisogno di particolare delicatezza, come neonati, bambini piccoli e donne in gravidanza.

Come riconoscerlo

L’olio di Argan può essere ottenuto dalla spremitura di semi tostati o non tostati. La tostatura dei semi permette l’utilizzo in ambito alimentare, mentre l’olio derivante da semi non tostati si usa nella cosmesi. L’olio ad uso cosmetico è di colore giallo paglierino, ha un leggero odore di nocciola e si assorbe velocemente. Per una miglior conservazione, deve essere imbottigliato in bottiglie di vetro scure, come ad esempio avviene per l’olio di oliva. E’ opportuno che il contenitore abbia un contagocce, al fine di utilizzarne la giusta, piccola quantità. L’olio di Argan puro derivante da spremitura di semi non tostati, se spalmato sulla pelle si assorbirà velocemente, idratandola e rendendola morbida ed elastica.

L’olio derivante da semi tostati, invece, ha un colore più scuro ed un odore più forte e pungente; inoltre, stendendolo sulla pelle si noterà come questa non riesca ad assorbirlo velocemente e rimarrà quindi unta.

Quando si sceglie un olio di Argan puro per uso cosmetico, è importante che nell’INCI, ovvero l’elenco degli ingredienti riportato sulla scatola e/o sulla etichetta, sia riportata una sola e unica voce: argania spinosa kernel oil. Secondariamente, la valutazione qualitativa dovrà essere svolta osservando il colore, l’odore, la densità e la capacità di assorbimento sulla pelle.

In Italia la normativa sull’etichettatura dei prodotti cosmetici permette, purtroppo, ai produttori di scrivere “puro al 100%” anche nel caso in cui nell’INCI sia presente solo una piccola parte di olio di Argan puro, anche solo 1%. Ecco perché, come spesso accade, in molti olii “spacciati” per olio di Argan puro al 100%, in realtà troviamo una pluralità di ingredienti che ne alterano le caratteristiche tecniche, oppure sono utilizzati per coprire un odore forte e pungente, caratteristico di olio ottenuto da semi di seconda o terza scelta.

Come utilizzare l’olio di argan

Versatile e generoso, l’olio di argan puro può aiutare a mantenere forte e sana la pelle di tutto il corpo, contrastando la formazione delle smagliature e rimediando ai danni del sole, tuttavia i massaggi sono solo una delle sue molte applicazioni possibili.

Poche gocce ammorbidiscono le mani e preparano le unghie alla manicure, se applicate sui capelli, contribuiscono a renderli lucenti, morbidi e leggeri, rafforzando le chiome secche e soggette a doppie punte.

L’argan puro e di qualità, essendo un olio, non necessita di alcun conservante, per mantenere nel tempo le sue proprietà è sufficiente conservarlo in luogo fresco e asciutto, all’interno di contenitori di vetro ambrato che lo riparino dai raggi del sole.

Scopri i nostri prodotti

Per approfondire:

Cerchi aiuto? Scrivici